Rosatum Vino Rosato IGT. 2021

Rosatum Vino Rosato IGT. 2021
8.90

8.90

Rosatum Vino Rosato IGT. 2021

Rosatum Vino Rosato IGT. 2021
8.90

Anno: 2021

Vitigni: Sangiovese

Alcol: 14.50% Vol.

Colore rosa tenue, brillante. Temperatura di servizio: 14/16 gradi. Profumo fresco, minerale, molto fruttato con note di frutta rossa. Sapore fresco, morbido, con acidità ben equilibrata.

 

Delico Colli di Conegliano DOCG Bianco

Delico Colli di Conegliano DOCG Bianco
17.40

17.40

Delico Colli di Conegliano DOCG Bianco

Delico Colli di Conegliano DOCG Bianco
17.40

Anno: 2021

Vitigni: Manzoni bianco, Pinot bianco, Riesling

Alcol: 13.5% Vol.

Un vino profondo ma allo stesso tempo elegante e sottile come il terreno argilloso che lo ha generato. Nei primi anni si esprime attraverso note aromatiche agrumate che durante l’invecchiamento si fondono a sensazioni di erbe, idrocarburi e minerali

 

 

Chianti Classico Docg

Chianti Classico Docg
13.00

13.00

Chianti Classico Docg

Chianti Classico Docg
13.00

Annata: 2019

Degustazione: aromi generosi di frutta fresca matura e ciliegia spiritata. Al palato ampio, pieno e deciso con un finale persistente ed equilibrato di tannini morbidi.

 

 

Brunello di Montalcino La Fuga Docg

Brunello di Montalcino La Fuga Docg
35.00

35.00

Brunello di Montalcino La Fuga Docg

Brunello di Montalcino La Fuga Docg
35.00

Annata: 2016

Vitigno: Sangiovese: 100%.

Alcol: 15 % Vol.

Color rosso rubino scuro. Intenso di frutti di bacca rossa. Aromi di grande complessità, al gusto è equilibratamente austero e potente con un finale molto persistente e tannini aristocratici.

Etna Rosso Doc

Etna Rosso Doc
9.60

9.60

Etna Rosso Doc

Etna Rosso Doc
9.60

Annata: 2020

Vitigno: Nerello Mascalese 90 %, Nerello Mantellato o Cappuccio 10 %

Alcol: 13.5 % Vol.

Colore: Rosso rubino.
Bouquet: Frutta rossa e spezie (pepe nero e chiodi di garofano)
Sapore: Sapido, armonico, elegante di buona persistenza ed intensità.

 

Primitivo Neprica

Primitivo Neprica
6.90

6.90

Primitivo Neprica

Primitivo Neprica
6.90

Annata: 2020

Vitigni: Primitivo 100%

Alcol: 14 % Vol.

Rosso rubino, al naso si evidenziano frutti rossi, amarena, con lievi note di frutta candita e liquirizia.In bocca l’ingresso è morbido, tannino rotondo e strutturato, acidità bilanciata. Di medio corpo e profumato.

Barolo DOCG

Barolo DOCG
37.10

37.10

Barolo DOCG

Barolo DOCG
37.10

Annata: 2017

Vitigni: Nebbiolo

Alcol: 14 % Vol.

Si presenta al calice di un bel rosso granato brillante. I sentori olfattivi sono tipici e inconfondibili, caldi ed eterei, gradevoli, speziati, di tartufo, tabacco, noce moscata, liquirizia e fiori appassiti. Al sorso arriva robusto e strutturato, caldo e asciutto, con tannini importanti e pieni, e una persistenza impertinente.

 

Cabernet Franc DOC

Cabernet Franc DOC
9.60

9.60

Cabernet Franc DOC

Cabernet Franc DOC
9.60

Annata: 2017

Un grande rosso classico che conquista con la sua intensità.
COLORE: Rosso rubino intenso e brillante
PROFUMO: Delicate sfumature di frutta rossa fanno da eco ai toni erbacei tipici del vitigno. Ricordi di melograno, rose, more e ribes
SAPORE: Bocca fresca e grintosa, dalla certa forza tannica. Chiude tra sentori di rose e resine
balsamiche

 

 

Champagne Plénitude 2 – Champagne Aoc.

Champagne Plénitude 2 – Champagne Aoc.
460.00

460.00

Champagne Plénitude 2 – Champagne Aoc.

Champagne Plénitude 2 – Champagne Aoc.
460.00

Annata: 2002

Vitigni: Pinot Nero e Chardonnay

Alcol: 12%

Plénitude 2 esprime la seconda vita di Dom Pérignon, pazientemente e sapientemente elevato verso nuove vette di eccellenza e proiettato verso l’eternità.

Dalla morbidezza floreale del lime emerge la mineralità grigia, con sentori tostati e di cenere, così caratteristica di Dom Pérignon. Appaiono poi aromi di frutta secca, in particolare di albicocca, e in seguito il sentore fruttato e candito di lampone e fico. In seguito si rivela, per un istante e in modo inaspettato, la freschezza di verbena odorosa, pepe bianco e rosmarino, prima di addentrarsi nell’oscurità delle spezie e della radice di liquirizia.

Si tratta di un vino fisico. Richiama e coinvolge, in modo più tattile e vibrante che non aromatico. Come un’onda, segue un ritmo definito, fino ad infrangersi: prima si dispiega, poi avvolge, in modo generoso e strutturato, e infine si ritira in una verticalità profonda e oscura, che si protende lentamente verso un’amara e sapida sensazione iodata.

 

 

Franciacorta Brut

Franciacorta Brut
16.90

16.90

Franciacorta Brut

Franciacorta Brut
16.90

È dalle dolci lande della Franciacorta che nasce il nostro vino. È su queste colline assolate, ai piedi dell’arco alpino e affacciate sul lago Sebino, che maturano le nostre vigne, sapientemente accudite dall’ esperienza dell’uomo. Quest’angolo straordinario di Italia saprà  stupirvi per la sua varietà , per i suoi colori, per la sua storia e soprattutto per il suo vino: Il Franciacorta.

La Famiglia e l’Azienda
La nostra azienda deve la sua nascita all’intraprendenza, l’intuito e la lungimiranza di Roberto Gatti.
Nato nel 1953 a Cazzago San Martino, in una famiglia di agricoltori e vignaioli, Roberto si trasferisce sin da piccolo, con tutta la famiglia, a Erbusco, nel cuore della Franciacorta. In gioventù lavora con il padre in un’azienda di questa denominazione poi, da solo, in un’altra nota azienda in qualità  di responsabile cantina e vigneti.

Lo fa per oltre 20 anni, conoscendo a fondo la viticoltura della Franciacorta e le più moderne tecniche enologiche. Siamo nel 1990 e con la moglie Andreina, Roberto prende in gestione 4 ettari di terreno nel comune di Erbusco e un immobile che adatta a cantina. Con la vendemmia del 1991, presenta i suoi primi due vini: un Terre di Franciacorta Rosso e un Bianco.
Nasce Ferghettina , prendendo il nome dal toponimo del mappale sul quale è costruita la sede aziendale. L’anno seguente, poi, produce il suo primo Franciacorta, un brut che ancora oggi è il cavallo di battaglia dell’azienda. Ferghettina si amplia in breve tempo. Grazie alla stima di cui gode in Franciacorta, Roberto ottiene in affitto per periodi molto lunghi numerosi appezzamenti che provvede a vitare secondo le più attente regole viticole.

Oggi la nostra azienda gestisce 200 ettari di vigneti, in regime di agricoltura biologica, dislocati in 11 comuni della Franciacorta, riuscendo a sfruttare al meglio le differenze dei vari terreni con vantaggi tangibili in termini di qualità  dei vini. Ferghettina è davvero una questione di famiglia: tutto è gestito da Roberto e Andreina, con l’aiuto sempre più importante dei figli Laura e Matteo, entrambi laureati in enologia, e da un nutrito gruppo di collaboratori.

Scegliere Ferghettina è scegliere la vocazione di una terra, l’amorevolezza della conduzione famigliare, la cura della lavorazione, la garanzia di qualità .

Una bella etichetta per un bello stile

Champagne Special Cuvee’

Champagne Special Cuvee’
45.00

45.00

Champagne Special Cuvee’

Champagne Special Cuvee’
45.00

Rappresenta la più pura espressione dello stile Bollinger. Tutto il “savoir-faire” della Maison Bollinger si concretizza nella capacità  di proporre ogni anno uno Champagne che si distingue per lo stile e la qualità  costanti, nel presentare assemblaggi unici, in corposità , in equilibrio, in vinosità  e in raffinatezza. E’ dunque su questo vino che la Maison Bollinger basa la sua diversità  e le sue scelte qualitative e intende essere giudicata.

Bollinger, interprete di un grande territorio
E’ nel 1829 che Jacques Bollinger, in società  con Athanase de Villermont, fonda ad Aÿ la Maison che porta il suo nome.
Grazie alla posizione privilegiata delle vigne, e ad una profonda etica di qualità , la Maison Bollinger acquisisce rapidamente una reputazione a livello internazionale grazie allo stile e alla qualità  dei suoi vini di Champagne.
Ancora oggi la famiglia presiede al futuro della Maison Bollinger ponendosi come fine quello di mantenere un livello di produzione che sia il più alto possibile.
Questa volontà  si concretizza dal 1992 con la Carta Etica e di Qualità  sulla quale vengono messi per iscritto tutti i metodi e i principi difesi dalla Maison Bollinger.

I vigneti Bollinger soddisfano il 70% del suo fabbisogno in uve
I vigneti della Maison Bollinger si estendono su una superficie di 160 ettari situati essenzialmente entro i confini dei grands crus e premiers crus champenois.
I vigneti soddisfano il 70% del fabbisogno di uve garantendo una qualità  costante nel tempo. Il restante 30% proviene da uve selezionate e acquistate dagli altri viticoltori entro il perimetro dei grands e dei premiers crus.
La Maison Bollinger utilizza solo il vino proveniente dalla prima spremitura, rivendendo le seconde spremiture.

Il pinot nero, la chiave di volta degli assemblaggi Bollinger
Lo stile Bollinger si basa sul pinot nero, proveniente soprattutto dai territori prestigiosi di Aÿ, di Bouzy e di Verzenay. La sua tipicità  conferisce ai vini ricchezza, vinosità  e rotondità .

I grands e i premiers crus sono la base degli assemblaggi Bollinger
I grands crus e i premiers crus entrano nella loro totalità  nella composizione dell’assemblaggio del Grande Année e per l’80% in quello dello Special Cuvée. Essi apportano ai vini Bollinger la loro struttura e la loro complessità .

I vini di riserva vengono conservati in magnum con tappi in sughero sotto una leggera presa di schiuma , cru per cru, vitigno per vitigno, annata per annata
Questo metodo unico in Champagne, permette alla Maison Bollinger di conservare i suoi vini di riserva per molti anni preservandone la loro freschezza ed il loro carattere.
Disponendo così di una vera enoteca, la Maison Bollinger può scegliere con grande precisione il cru, il vitigno e l’annata che assicureranno al meglio la continuità  nell’assemblaggio Special Cuvée.

Prima della sboccatura, i vini Bollinger maturano in cantina per un minimo di 3 anni per lo Special Cuvée, 5 anni per il Grande Année, 8 anni per l’ R.D.
Questo invecchiamento, molto più lungo di quanto richiesto dalle regole della Denominazione, permette la perfetta maturazione degli aromi e lascia al vino il tempo di recuperare il suo equilibrio.

Dopo la sboccatura, i vini riposano per un minimo di 3 mesi in cantina prima della spedizione
I vini si riprendono così dallo choc della sboccatura e assimilano il “liqueur d’expédition”.

Champagne Brut Tradition Premier Cru MAGNUM

Champagne Brut Tradition Premier Cru MAGNUM
79.50

79.50

Champagne Brut Tradition Premier Cru MAGNUM

Champagne Brut Tradition Premier Cru MAGNUM
79.50

Benvenuti nel cuore della Champagne !
Di generazione in generazione la nostra famiglia ha elaborato lo champagne nel rispetto di una tradizione adattata agli ultimi progressi qualitativi.

I vitigni
IL CHARDONNAY:Quest’uva bianca rappresenta circa il 40% dell’insieme dei nostri vitigni. Dà  al vino finezza e freschezza. Viene coltivato sui terroirs di Dizy, Hautvillers e Aÿ. Gaston Chiquet fu uno precursore. Dopo avere saputo selezionare i viti di Chardonnay per i suoi terroirs della “Vallée de la Marne”, fu il primo ad elaborare la cuvée chiamata “Blanc de Blancs d’Aÿ”. Un vitigno Bianco su un terroir storicamente riservato ai Pinots Noirs. Si ritrovano così la finezza, la freschezza e gli aromi del Chardonnay con una lunghezza in bocca che caratterizza i vini di Aÿ.
IL PINOT NOIR:Uva nera con succo bianco, viene coltivata su circa il 20% del domaine. Dà  struttura e « charpente ». È il vitigno dei millesimi.
IL PINOT MEUNIER:Quest’altra uva nera con succo bianco rappresenta circa il 40% dei nostri vitigni. È il vitigno tradizionale dei terroirs della “Vallée de la Marne”. Dà  la rotondità  necessaria ai “Bruts Sans Année” e permetta di apprezzarli onnappena la terza annata di maturazione.
Una produzione vitivinicola Champenoise certificata come sostenibile « Viticulture Durable en Champagne » e ad alto valore ambientale « Haute Valeur environnementale de niveau 3 » dal Ministero dell’Agricoltura e della pesca francese.
Che età  hanno le nostre vigne ?
Ricerchiamo sempre un equilibrio tra aromi, freschezza, frutta ed espressioni del terroir.
Così la nostra vinificazione parcellare ci permetta di analizzare le particolarità  di ogni terroir, di ogni vitigno e di ogni vigna.
I viti più giovani danno ai vini freschezza e leggerezza .
I viti più anziani danno dei vini più rotondi, più potenti e più concentrati.
In funzione delle specificità  del terroir e del vitigno sarà  scelta l’età  ottimale della vigna.
Sulle parcelle molto aromatiche con vini molto robusti i viti non sono troppo anziani. Invece i viti più vecchi situati sui terroirs leggeri e sottili permettono ai vini di sbocciare.

Una storia di famiglia
1746 : Otto generazioni si sono seguite da quando Nicolas CHIQUET piantò il suo primo vito nel 1746.
1919 : I fratelli Fernand & Gaston CHIQUET – vignaioli di mestiere – si associano per creare la loro casa commerciale CHIQUET Frères. Furono dei « pionniers » in Champagne, i primi viticoltori a prendere una iniziativa audace per l’epoca : guardare la loro uva, lavorarla nel metodo champenois e poi commercializzare il vino. Nel 1923, ottengono la loro prima medaglia a PARIGI poi la loro « médaille d’or » a EPERNAY.
1935 : I fratelli si separano e Gaston CHIQUET crea la propria marca.
1950 : Gaston e il figlio Claude estendono il dominio familiare sui terroirs di Ay e Hautvillers. Così hanno nuove possibilità  di assemblaggio, arte essenziale nell’elaborazione dello Champagne.
2003 : A loro volta, Antoine e Nicolas CHIQUET assicurano la continuità  nel rispetto delle regole ancestrali : «Il nostro obiettivo essenziale è di garantire le esigenze di qualità  delle cui siamo gli eredi» ; Anche se le tecniche si sono migliorate, la tradizione rimane.

Una storia di famiglia
1746 : Otto generazioni si sono seguite da quando Nicolas CHIQUET piantò il suo primo vito nel 1746.
1919 : I fratelli Fernand & Gaston CHIQUET – vignaioli di mestiere – si associano per creare la loro casa commerciale CHIQUET Frères. Furono dei « pionniers » in Champagne, i primi viticoltori a prendere una iniziativa audace per l’epoca : guardare la loro uva, lavorarla nel metodo champenois e poi commercializzare il vino. Nel 1923, ottengono la loro prima medaglia a PARIGI poi la loro « médaille d’or » a EPERNAY.
1935 : I fratelli si separano e Gaston CHIQUET crea la propria marca.
1950 : Gaston e il figlio Claude estendono il dominio familiare sui terroirs di Ay e Hautvillers. Così hanno nuove possibilità  di assemblaggio, arte essenziale nell’elaborazione dello Champagne.
2003 : A loro volta, Antoine e Nicolas CHIQUET assicurano la continuità  nel rispetto delle regole ancestrali : «Il nostro obiettivo essenziale è di garantire le esigenze di qualità  delle cui siamo gli eredi» ; Anche se le tecniche si sono migliorate, la tradizione rimane.
https://www.gastonchiquet.com/it/home_47.aspx

Chiuso dal 27 settembre al 6 ottobre compresi.
Chiuso dal 27 settembre al 6 ottobre compresi.
powered by bulletin